Rassegna stampa

Rassegna stampa italiana e estera

ATTO CAMERA

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/16648

Dati di presentazione dell'atto
Legislatura: 17
Seduta di annuncio: 799 del 18/05/2017

Leggi tutto...

Comunicati - Rassegna stampa

Crediamo utile in questa fase ribadire la necessità che, oltre al pieno rispetto dell'accordo in materia fiscale in vigore tra Italia e Stati Uniti, che impone la tassazione in loco sull'intero stipendio corrisposto al personale a contratto, si arrivi in tempi brevi al pieno rispetto delle norme nazionali ed al versamento dei contributi previdenziali sull'imponibile.

La fase è molto delicata e quindi vorremmo evitare di intervenire su questioni che oggi sono oggetto di un confronto sindacale ed anche legale.

 

Crediamo utile ricordare a tutti che le migliori soluzioni sono sempre quelle che fanno riferimento alle norme esistenti, sia di natura internazionale che nazionale.

 

Auspichiamo in ogni caso una rapida conclusione di questa vicenda ed una definitiva riforma di questo settore che assicuri livelli retributivi dignitosi e versamenti contributivi in linea con gli stessi.

 

On. Marco Fedi

On. Francesca La Marca

Comunicati - Rassegna stampa

ROMA\ aise\ - Deputato Pd eletto in Europa, Gianni Farina ha presentato una interrogazione al Ministro degli esteri Angelino Alfano su quello che chiama il “caso Marsiglia” nato da una manifestazione di protesta il 17 gennaio scorso. 
Quel giorno, spiega Farina nella premessa, “si è svolta a Marsiglia, davanti al consolato generale d'Italia, una manifestazione pacifica alla quale hanno partecipato oltre 150 persone, organizzata dal Comites di Marsiglia in collaborazione con la Società italiana di beneficenza ed assistenza, l'Unione italiani nel mondo della circoscrizione consolare di Marsiglia, l'Associazione regionale piemontesi ed amici del Piemonte, il collettivo degli ex-studenti dell'Istituto italiano di cultura di Marsiglia, professori di italiano; l'iniziativa – spiega Farina – è stata promossa essenzialmente per due motivi: 1) per contestare la decisione del consolato italiano di non concedere più i locali alla Società italiana di beneficenza; si tratta di una istituzione caritatevole che dalla sua fondazione, nel 1864, ha aiutato migliaia e migliaia di emigrati italiani; 2) per contestare il licenziamento del corpo insegnante da parte dell'Associazione Amerigo Vespucci, a seguito del diniego circa l'aggiudicazione concernente i corsi d'italiano erogati dall'Istituto italiano di cultura”.

Leggi tutto...

Comunicati - Rassegna stampa

Cari amici, 

Nel videoblog di oggi torno nuovamente su alcune questioni che riguardano i lavoratori a contratto della nostra rete diplomatico-consolare.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti, occorre che la contribuzione previdenziale dei lavoratori venga pagata sul 100 percento della retribuzione. Questa è la normalità e su questo punto occorre adeguarsi in fretta.

Leggi tutto...

Comunicati - Rassegna stampa

“Gli Istituti di cultura dovrebbero essere, soprattutto ora che si punta ad una promozione integrata del Sistema Italia nel mondo, i terminali di un’articolata e incisiva proposta culturale del nostro Paese in ambito globale. Il crescente carico di attività amministrative di vario genere, invece, spesso li rende asfittici perché soffocati da una serie di incombenze di natura amministrativa, fiscale e interpretativa delle normative locali che ne limitano l’incisività e il dinamismo.

Leggi tutto...

Comunicati - Rassegna stampa

Con l’entrata in vigore dell’art. 7, comma 1, della legge n. 161 del 2014, che ha introdotto il comma 3 bis dell’art. 24 del TUIR, e successivamente con l’entrata in vigore dell’art. 1, comma 954, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità per il 2016) che ha modificato  il campo di applicazione soggettivo del disposto del comma 3 bis dell’art. 24, le detrazioni per carichi di famiglia si applicano a tutti i non residenti in Italia a condizione che il reddito prodotto in Italia dai soggetti interessati sia pari almeno al 75 per cento del reddito dagli stessi complessivamente prodotto, che i medesimi soggetti non godano di agevolazioni fiscali analoghe nello Stato di residenza e che siano stabiliti in Paesi che assicurino un adeguato scambio di informazioni. 

Leggi tutto...

Comunicati - Rassegna stampa

Pagina 1 di 61

Area riservata agli iscritti