Interrogazione a risposta scritta

Al Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, per sapere premesso che,

Nel 2016 sono cambiate le regole concernenti il visto A2 concesso dagli USA di interesse degli impiegati a contratto italiani non in possesso di permesso di soggiorno;

in base a tale cambiamento tali impiegati a contratto potranno risiedere sul territorio degli Stati Uniti d’America per non più di 5 anni, passati i quali i visti non saranno più rinnovati;

il 27 giugno scorso e' stato organizzato, presso l'Ambasciata italiana in USA, un incontro con funzionari dello U.S. Citizenship and Immigration Services (USCIS) e del Dipartimento di Homeland Security (DHS) sulla tematica dei visti A2 per il personale italiano a contratto in servizio presso gli Uffici della rete diplomatico-consolare negli Stati Uniti. In tale occasione i funzionari americani hanno spiegato le 3 vie da seguire per ottenere la “green card”;

tali spiegazioni, tuttavia, non hanno risolto il problema poiché i 20 contrattisti italiani non sono nelle condizioni che vengono richieste dalle modalità per ottenere la “green card”;

urge, pertanto, un intervento del MAECI presso le competenti autorità americane per una soluzione diplomatica del caso:-

come il Ministro interrogato abbia intenzione di prendersi carico delle esigenze dei nostri impiegati a contratto negli USA affinché essi possano continuare a svolgere il loro servizio, essenziale per la rete diplomatico-consolare, in condizioni ambientali ottimali. 

Fucsia Nissoli Fitzgerald

 

Deputata al Parlamento Italiano

Circoscrizione Estero - Ripartizione Nord e Centro America

 
blog comments powered by Disqus
FaceBook  Twitter  
Categoria principale: Comunicati
Categoria: Rassegna stampa

Area riservata agli iscritti

convenzione trenitalia