15.11.2016 incontro in funzione pubblica

Battaglia (UNSA) e Carbone (FIALS): disponibilità del governo sul pubblico impiego

A seguito della manifestazione del 9 novembre u.s. a Piazza Montecitorio e alla volontà di proseguire con lo sciopero della fame per ottenere un contratto dignitoso per i dipendenti pubblici, l’UNSA e la FIALS sono state ricevute a Palazzo Vidoni.

«Abbiamo registrato una piena disponibilità da parte del Governo ad intervenire sulle criticità del pubblico impiego» dichiarano Massimo Battaglia e Giuseppe Carbone, Segretari Generali rispettivamente della Federazione Confsal-UNSA e FIALS-Confsal, al termine dell’incontro odierno in Funzione Pubblica con la delegazione della Ministra Madia, presenti il Capo di Gabinetto B. Polverari, il Vice Capo di Gabinetto e il Segretario del Ministro.

«il Governo, in risposta alle richieste formulate dall’UNSA e dalla FIALS, ci ha fatto sapere che si impegnerà a massimizzare il più possibile le risorse da destinare ai rinnovi contrattuali e al tempo stesso ad intervenire anche legislativamente per modificare la normativa vigente relativa al pubblico impiego su alcuni punti che abbiamo già da tempo segnalato. Ci riferiamo ad esempio, ma non solo, alla Legge Brunetta e al sistema delle relazioni sindacali» proseguono Battaglia e Carbone

«Abbiamo potuto verificare inoltre la grande attenzione con cui in Funzione Pubblica si analizzano e approfondiscono le proposte avanzate nel corso del tempo dall’UNSA e dalla FIALS nell’ambito e in coerenza con la piattaforma confederale. Pertantoۗ» concludono Battaglia e Carbone «nel sospendere in questa fase lo sciopero della fame indetto per domani, attendiamo una rapida convocazione nei prossimi giorni da parte del Ministro per proseguire il confronto».

logo ansa

riportiamo la notizia dell'Agenzia ANSA

P.a: Confsal Unsa, da ministero aperture su contratti 
Sindacato, incontro a p.Vidoni,impegno per massimizzare risorse 
ROMA 
 
(ANSA) - ROMA, 15 NOV - "Abbiamo registrato una piena
disponibilità da parte del Governo ad intervenire sulle
criticità del pubblico impiego". Così i segretari generali di
Confsal Unsa, Massimo Battaglia, e Fials Confsal, Giuseppe
Carbone, al termine dell'incontro al ministero della P.a, a
palazzo Vidoni. "Il Governo ci ha fatto sapere che si impegnerà
a massimizzare il più possibile le risorse da destinare ai
rinnovi contrattuali e al tempo stesso ad intervenire anche
legislativamente per modificare la normativa vigente relativa al
pubblico impiego: non solo sulla legge Brunetta ma anche sul
sistema delle relazioni sindacali", proseguono Battaglia e
Carbone.
   Le sigle hanno quindi rilevato "grande attenzione" da parte
del ministero e di conseguenza deciso di "sospendere in questa
fase lo sciopero della fame indetto per domani". Ora si attende
"una convocazione nei prossimi giorni da parte del ministro per
proseguire il confronto".(ANSA)
 
 
Battaglia: contratti PA, in attesa delle cifre della legge di bilancio, Renzi nuovamente condannato

massimo battaglia camera dep 2013Battaglia: contratti PA, in attesa delle cifre della legge di bilancio, Renzi nuovamente condannato

«Dal Tribunale di Gela arriva l’ennesima condanna al governo per il blocco contrattuale che si aggiunge alle altre 6 emesse da giudici italiani a seguito del ricorso dell’UNSA alla Corte Costituzionale. Il governo è stato condannato fino ad oggi per circa 50 mila euro di spese processuali che gravano sulle casse dello stato, dai tribunali di Reggio Emilia, Parma, Caltanissetta, Bologna, Vercelli» rende noto Massimo Battaglia, Segretario Generale della Federazione Confsal-UNSA che continua «e non è finita qui: ci sono ancora altri 45 ricorsi pendenti nei Tribunali di tutta Italia i quali potrebbero far arrivare l’eventuale condanna per spese processuali ad oltre 300mila euro».

«Tutto ciò ha conseguenze non solo giuridiche ma anche politiche e sociali: se questo infatti è ancora un paese di diritto, è giunto il momento che il governo -che è ancora evasivo sulle cifre esatte della legge di bilancio che non ha ancora trasmesso al parlamento - metta a disposizione per i rinnovi del contratto del pubblico impiego risorse adeguate per un contratto giusto e rispettoso, non solo della sentenza della corte costituzionale ma anche dei numerosi giudici italiani che lo hanno condannato, e dei lavoratori che da troppi anni sono assenti dalla lista delle priorità del governo».

Battaglia prosegue «chiedo al Presidente del Consiglio Renzi e alla Ministra Madia di convocare immediatamente il tavolo negoziale per il rinnovo dei contratti perché i dipendenti pubblici non possono essere ulteriormente presi in giro» .

«Se nei prossimi giorni» conclude Battaglia «non arriveranno delle risposte concrete anche sotto il profilo economico, questa Federazione è pronta a tornare in piazza secondo quanto già deliberato nell’assise dei propri quadri sindacali di Riccione del 15 ottobre u.s, eventualmente insieme anche ad altre Federazioni del pubblico impiego».

Battaglia: PA contratti – 900 milioni in legge di stabilità, una mancia inaccettabile

A seguito della notizia di uno stanziamento in legge di stabilità di 900 milioni di euro per il rinnovo dei contratti nel pubblico impiego, il Segretario Generale della Federazione Confsal-UNSA, Massimo Battaglia, dichiara:              

«Forse in questo paese non basta più neanche una sentenza della più alta corte delle leggi per far rispettare un diritto negato da 7 anni per più di 3 milioni di lavoratori, considerati di serie B. I 900 milioni per il pubblico impiego in legge di stabilità, pari ad aumenti di 15 euro netti al mese in busta paga, sono una vergogna inaudita e una mancia inaccettabile. Credo che il Governo» aggiunge Battaglia «debba decidere se continuare a distribuire solo mance qua o la oppure se investire effettivamente dove è più giusto. Se i dipendenti pubblici non sono considerati la priorità è inaccettabile pensare che siamo il peggio di questo paese, tanto da non meritare rispetto e considerazione».

Il Segretario prosegue «la PA è una risorsa per il paese, chi non lo capisce non vuole una vera ripresa economica. E se si vuole farla funzionare bene non si possono affamare i suoi dipendenti».

Battaglia conclude «il 4 dicembre per il governo sarà una data molto importante, ma per noi ad essere importante sono i lavoratori e le loro famiglie».

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (900 MILIONI IN L DI STABILITA' UNA MANCIA INACCETTABILE.pdf)900 MILIONI IN L DI STABILITA' UNA MANCIA INACCETTABILE.pdf   94 Kb

ti conviene il nuovo accordo pensioniVERBALE SULLE PENSIONI

 

Si trasmette un’analisi tecnica e sindacale sul verbale sottoscritto tra il Ministro del Lavoro e le Confederazioni CGIL, CISL e UIL relativo a quanto in oggetto.

Questa Federazione, in uno spirito di coinvolgimento delle proprie strutture, dei propri iscritti e simpatizzanti, invita i responsabili sindacali a portare a conoscenza tale documento ai lavoratori e invitare gli stessi ad esprimersi con una firma a favore o contro tale verbale, utilizzando anche lo strumento dei banchetti.

Riteniamo importante il coinvolgimento dei lavoratori perché trattasi di materia fondamentale per ciascuno di noi.

Le firme raccolte dovranno essere inviate via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 15 novembre 2016.

Le stesse verranno trasmesse al Ministro del Lavoro Giuliano Poletti al fine di far sentire la voce dei lavoratori pubblici proveniente direttamente dai posti di lavoro e non dalle Segreterie Generali delle Confederazioni sottoscrittrici del verbale.

Il Segretario Generale

Massimo Battaglia

Altri articoli...

  1. Battaglia: "Renzi intervenga sul bonus 80 euro, altrimenti contratti vanificati"
  2. Iipotesi anticipazione accesso alla pensione
  3. BATTAGLIA: “PA, RINNOVI CONTRATTI: IL BALLETTO DELLE CIFRE”
  4. CONTRATTO. RIPARTE LA TRATTATIVA. CI MERITAVAMO UN GRAZIE.
  5. IL PROSSIMO FUTURO DELL'UNSA.
  6. Coordinamento Usa della CONFSAL UNSA ESTERI: PIATTAFORMA SINDACALE
  7. GUIDAFISCO.IT : Orari visite fiscali malattia per dipendenti privati e pubblici Continua a leggere: Orari visite fiscali malattia per dipendenti privati e pubblici
  8. MAECI – DI BIAGIO (AP), AUMENTI RETRIBUITIVI SCRITERIATI, NECESSARIO RIFORMARE DLGS 103
  9. Antonio Bruzzese: Habemus Frittatas
  10. "E io pago" di Laura Maragnani, Daniele Frongia

Pagina 6 di 194